25-26 novembre 2020
20:30
DANZA
Rinviato

Per la prima volta a Milano, PimOff ospita il coreografo conosciuto in tutto il mondo per le sue performance fortemente politiche. NECROPOLIS è una risposta alla mancata identificazione della maggior parte delle vittime dell’attuale crisi migratoria. Il punto di partenza è una lista compilata a partire dal 1993 da oltre 500 ONG in tutta Europa. Registra le morti di rifugiati e migranti che tentano di raggiungere l’Europa e che a oggi elenca più di 40500 persone. L’elenco è un enorme archivio che tenta di far luce su una catastrofe che si svolge all’interno e ai confini dell’Europa. Un database di mitologie, storie, geografie, movimenti e anatomie raccolte meticolosamente dal coreografo e dal suo team per costruire una città virtuale. 

ideazione e regia Arkadi Zaides
drammaturgia Igor Dobricic 
assistentealla coreografia e alla ricerca Emma Gioia
coproduzione Théâtre de la Ville (FR), Montpellier Dance Festival (FR), Charleroi Danse (BE), RAMDAM, UN CENTRE D’ART (FR), CCN2 Centre chorégraphique national de Grenoble (FR)
supporto alle residenze CCN – Ballet de Lorraine (FR), STUK (BE), PACTZollverein (DE), WP Zimmer (BE), Workspacebrussels (BE), Cie THOR (BE), Co-laBo at Les Ballets C de la B (BE) 

Arkadi Zaides è coreografo e danzatore di origini bielorusse. Dopo aver danzato per BatshevaDance Company e Yasmeen Godder Dance Group, inizia una carriera indipendente. Attraverso i suoi lavori si dedica alle problematiche sociali e politiche, prima concentrandosi sul contesto israeliano/palestinese, ora su quello europeo. La pratica artistica di Zaides punta a scatenare un dibattito critico, concentrandosi sul corpo come mezzo attraverso il quale i problemi politici e sociali vengono vissuti più intensamente.

25-26 novembre 2020
20:30
DANZA
Rinviato