wundertruppe

14/24 novembre 40 d.T. Galateo per un terremoto

by • 22 settembre 2016 • Stagione 2016-2017Comments (1)969

Wundertruppe
40 d.T. Galateo per un terremoto

La linea di confine non è più niente, se non una convenzione senza anima.

Il progetto prende le mosse da un esperimento mentale: cosa succede se una carnica scappata in Francia per fuggire dal terribile Orcolat (l’orco mitologico che scatena i terremoti in Friuli) e una lombarda che nulla sa di quell’Orcolat, si ritrovano all’epicentro di una riflessione sulle “grandi emergenze”? E cosa succede se, attraverso ricerche e interviste, quella carnica e quella lombarda creano un manuale “for Dummies” (per negati) per prepararsi a una catastrofe futura?

Il 6 maggio del 1976, alle ore 21, una scossa di magnitudo 6.4 colpì il Friuli. Prima di quell’ora, la popolazione friulana non aveva idea di cosa significasse vivere in una zona sismica. Probabilmente, molti di loro non sapevano neanche cosa volesse dire il termine “sisma”. Lo scoprirono quella sera. Il terremoto del ‘76 è il punto zero da cui origina una nuova linea del tempo e una nuova generazione unita dal trauma e dal desiderio di risorgere: la generazione “d.T.”. Natalie e Sara appartengono a questa generazione. Non avendo vissuto il terremoto, si sono chieste se sarebbero pronte ad affrontare una catastrofe del genere. La risposta è stata negativa. Si sono dunque messe al lavoro.

Approfondimenti
Mostra permanente del museo di Venzone Tiere Motus – Storia di un terremoto e della sua gente

Letture Richard McGuire, Qui, 2015, Rizzoli Lizard
Musiche Pink Floyd “Shine on you crazy diamond” registrazione originale terremoto
Podcast Radiotre / Tresoldi / “reportage” di Renato Rinaldi e Andrea Collavino

Incontro
16 novembre 2016 ore 19.30 incontro aperto con la compagnia e lo storico Alessandro Cattunar.
Ingresso libero.

RESIDENZA APERTA: VENERDI 18 dalle 16.30 alle 20.30 e SABATO 19 dalle 14 alle 19
Le immagini delle catastrofi parlano di me? C’è stato un momento della mia vita così travolgente da segnare un “punto zero”?
Durante la residenza la compagnia condivide la ricerca attraverso la pratica laboratoriale. Il laboratorio è aperto a tutti, ed è gratuito, è richiesta solo una minima propensione al movimento. Posti limitati e possibilità di inserimento nella presentazione finale dello studio. Per info e prenotazioni: segreteria@pimoff.it / 0254102612

Presentazione finale 24 novembre ore 21.30 @MACAO (viale Molise 68 – Milano) Entrata libera con offerta consigliata da 5 euro.

 

Pin It

One Response to 14/24 novembre 40 d.T. Galateo per un terremoto

  1. […] Lo spettacolo è stato proposto in forma di prima prova a Gorizia durante InVisible Cities 2016 e a Milano ospite di Pim Off […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>