vento da sud est2

11 ott ore 20 DAF_HUNGER

by • 10 settembre 2017 • Prima PaginaComments (0)660

DAF/Angelo Campolo_HUNGER

regia di Angelo Campolo
aiuto regia Simone Corso
con Eugenio Papalia, Luca D’Arrigo
e con Jenefer, Annabel, Doudou
Spettacolo prodotto in collaborazione con Festival Contaminazioni Digitali e PimOff

con il sostegno di NAGA e Zona 8 Solidale

MILANO 11 ottobre 2017 ore 20 @PimOff apertura della residenza e presentazione aperta al pubblico. Ingresso libero.

CORMONS 5 novembre, ore 19  @Museo civico del territorio, Piazza XXIV Maggio, Cormons (GO), performance finale.

Tra gli uomini nessuno può dirsi veramente libero dalla necessità di nutrirsi. Il cibo e la sua reperibilità sono il principio primo intorno a cui si raccolgono, sin dai tempi antichi, intere comunità di uomini. La storia del cibo è la storia dell’Uomo, “noi siamo quello che mangiamo”. Il cibo è religione, è società, muove le economie di un intero Paese, detta i comportamenti del nostro bioritmo, l’andare dei nostri ricordi. E può essere legato ad una teatralità, a dei suoni, ad una partitura fisica ben precisa. Su queste suggestioni, “Hunger”, attraverso la lingua del teatro, muove all’incontro tra culture che a prima vista paiono distanti, ma che intorno a una tavola imbandita, si riconoscono come figlie degli stessi bisogni, speranze e necessità.

Il progetto si muove sulla linea tracciata già da qualche anno dalla Compagnia DAF – Teatro dell’Esatta Fantasia, che dalla fine del 2014 ha iniziato un lungo lavoro che ha visto il coinvolgimento di più di 50 giovani richiedenti asilo attraverso laboratori, messe in scena e progetti d’integrazione col supporto di diversi partner, dal Teatro di Messina alla Caritas diocesana fino al Teatro di Roma dove, nel Giugno del 2017 è andato in scena “Vento da Sud-Est”, una riscrittura di Teorema di P.P. Pasolini con un cast di attori italiani e africani.

La performance proposta nasce dal percorso sperimentale “Nostra Signora Libertà” avviato dalla compagnia DAF nel settembre del 2015, con i minori stranieri non accompagnati dei centri d’accoglienza di Messina. Il progetto si è poi sviluppato durante due residenze artistiche promosse da Contaminazioni digitali e PimOff a Milano e Cormons.

Angelo Campolo (Messina, 1983), diplomato alla scuola del Piccolo Teatro di Milano, finalista al Premio Ubu nel 2016 come “miglior attore under 35″, ha vinto il premio “Scintille” alla 35ª edizione del festival teatrale di Asti e il premio della stampa “Giovani Realtà 2016″ dell’Accademia Nazionale “Nico Pepe” di Udine. Ha lavorato diretto da numerosi registi, tra i quali: Luca Ronconi, Antonio Calenda, Enzo Vetrano e Stefano Randisi,  Stefano De Luca, Giorgio Bongiovanni e Ninni Bruschetta che di recente te lo ha diretto come protagonista in Amleto. Fondatore e direttore della compagnia “Daf – Teatro dell’esatta fantasia“, per la quale ha ideato, scritto, diretto numerosi spettacoli e progetti teatrali, distinguendosi per i temi legati alle problematiche sociali. Come regista ha di recente diretto “Ciclope” dal dramma satiresco di Euripide in scena al Teatro Greco di Tindari e alla XXVIII edizione del festival internazionale di Ravenna.

http://invisiblecities.eu/contaminazionidigitali

Contaminazioni Digitali PROGRAMMA COMPLETO

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>