17-18 novembre 2021
19:30
TEATRO
Debutto milanese

Una mattina K si sveglia e trova due poliziotti vicino alsuo letto. “Beh spiegatemi il motivo della vostra invasione in camera mia!” “Niente. Proprio niente, non possiamo dirle niente”. Franz Kafka immaginò questa situazione negli anni venti e oggi potremmo anche riderne pensandoci, ma oggi come allora non c’è proprio niente da ridere.

Liberamente ispirato a Il processo di Franz Kafka

con Roberto Abbiati e la partecipazione di Johannes Schlosser

regia Claudio Morganti

musiche a cura di Claudio Morganti e Johannes Schlosser

produzione Teatro Metastasio di Prato, TPE Teatro Piemonte Europa

in collaborazione Armunia residenze artistiche

Roberto Abbiati è attore, musicista e illustratore, insieme a Bano Ferrari e Carlo Pastori fonda il Teatro d’Artifici. Al cinema, lavora con Carlo Mazzacurati nei film La giusta distanza e La Passione. Fonda un teatro a Salvador de Bahia, in uno dei quartieri più violenti della città. 

Claudio Morganti si forma presso la scuola del Teatro Stabile di Genova e fonda con Alfonso Santagata la compagnia Santagata-Morganti. Dal 1993 inizia un percorso personale sull'opera di Shakespeare. Nel 2010 riceve il Premio Lo Straniero. Comincia un pluriennale lavoro su Woyzeck. Nel 2012 riceve il Premio UBU per la coerenza e l’ostinazione del suo percorso artistico.

17-18 novembre 2021
19:30
TEATRO
Debutto milanese