foto-1

MISERABILI il nuovo progetto di Milena Costanzo

by • 12 settembre 2018 • Prima PaginaComments (0)55

Dal 5 all’11 dicembre il PimOff ospita la seconda tappa di residenza del nuovo progetto di Milena Costanzo.

MISERABILI
un’ironica atroce poesia
con Milena Costanzo, Rossana Gay, Francesco Pennacchia, Savino Paparella
assistente alla regia Chiara Senesi

“Penetrate, in certe ore, attraverso la faccia livida d’un uomo che sta riflettendo, guardate in quell’anima, in quell’oscurità; sotto il silenzio esteriore, vi sono combattimenti di giganti come in Omero, mischie di dragoni ed idre e nugoli di fantasmi, come in Milton, visioni ultraterrene come in Dante. Oh, qual abisso è mai quest’infinito che ogni uomo porta in sé e col quale confronta disperatamente la volontà del cervello e gli atti della vita!”

Victor Hugo

IL PROGETTO

Ispirato al romanzo classico “I Miserabili” di Victor Hugo, Miserabili è in realtà uno sguardo sul contemporaneo e una lente d’ingrandimento sulle deformazioni insite nell’animo umano, con tutta la gamma di emozioni che esso comporta.

Un’indagine per un caso di omicidio viene condotta tra misteriosi e grotteschi indizi. Più ci si avvicina alla soluzione del caso e più ci si imbatte in nuovi delitti, all’apparenza minori o solo più insensati e imprevedibili. Tra cupi toni noir, atmosfere fumose e baldorie si accumulano affari e scambi di ogni genere per cercare di sopravvivere ad una miseria dalla quale è impossibile fuggire. Non si vede nessuna luce in fondo al tunnel e, al bagliore delle candele di un sordido locale la voce riverberata di un karaoke parla di fine, in un angolo di strada una donna fuma una sigaretta pensando di cambiare vita, al tavolo di un ufficio un uomo arrotola le maniche della sua camicia bianca tremando di paura. Tutti fanno nuovi tentativi… prima di diventare le nuove vittime del gioco.

 

 

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>