tropicana_sito2

29-30 aprile FRIGOPRODUZIONI

by • 19 settembre 2015 • Prima PaginaComments (0)1106

29-30 aprile_ore 20.30

TROPICANA_Studio
un progetto di FRIGOPRODUZIONI
ideazione e regia: Francesco Alberici
assistente alla regia: Daniele Turconi
interpreti: Francesco Alberici, Salvatore Aronica, Claudia Marsicano, Daniele Turconi
scrittura scenica a cura di Francesco Alberici

L’analisi del testo di una canzone, tesa allo svelamento del significato recondito del brano, diventa il pretesto per una lenta immersione negli abissi, alla ricerca del nero che è sempre nascosto dentro un involucro colorato; e del punto di contatto tra quel nero e questo attuale che ci sommerge.

“La lava incandescente gremava gli hula hoop l’uragano travolgeva i bungalow ”
Tropicana , Il Gruppo Italiano

Tropicana è un brano del Gruppo Italiano. Su un calypso orecchiabile e ritmato si innesta un testo di tutt’altra natura: la canzone descrive infatti un’apocalisse, alla quale i presenti assistono senza quasi rendersene conto, perché si sentono “come dentro un film” e in televisione sta passando la pubblicità di una bibita: la Tropicana, appunto.
La dimensione ossimorica del brano, basata sul contrasto tra musica e testo, rispecchia la fortuna del brano stesso: dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983, anno di uscita, è diventato un brano simbolo dell’estate tout-court, passando alla storia come inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo per eccellenza e immancabile colonna sonora di ogni villaggio turistico. Mentre l’angosciante tematica del testo è passata completamente in secondo piano.
Tutti l’hanno ballata, nessuno l’ha mai veramente ascoltata. In questo fallimento comunicativo consiste la magia di quest’opera.

Tropicana è prima di tutto uno studio su delle persone che fanno una ricerca, cercano un senso che sfugge: il significato del proprio agire. E lo fanno indagando l’essenza di una canzone apparentemente leggera e disimpegnata. Con affanno cercano uno svelamento. Di che parla davvero questa canzone? Perché nessuno ci ha mai fatto caso? Perché in così pochi ascoltano? E a che serve indagare questo brano? In quest’era utilitaristica se qualcosa non serve a niente è inutile, dunque non ha senso. Che senso ha dunque il nostro lavoro di ricerca, il nostro lavoro teatrale e
culturale? Tropicana è un’immersione negli abissi, nel nero nascosto di una canzone. E la ricerca di un punto di contatto tra quel nero e questo attuale che ci sommerge.

FRIGOPRODUZIONI è costituita da Francesco Alberici, Claudia Marsicano e Daniele Turconi. Studiano alla scuola di teatro di Quelli di Grock, dove si conoscono. Lavorano per alcuni anni in diverse produzioni dell’omonima compagnia. Nel 2014 realizzano lo spettacolo SocialMente, col quale vincono: Borsa Teatrale Pancirolli, Festival Young Station, Premio OFFerta Creativa, Bando Magnifico Teatro, Festival Strabismi 2015 e sono tra i sei finalisti di Confronti Creativi. La compagnia sta lavorando al momento, principalmente mediante residenze offerte dai teatri, al nuovo progetto: Tropicana.

29-30 aprile_ore 20.30

INGRESSO UNICO 5 EURO

Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>